PRINCIPALI DISPOSIZIONI PASTORALI PER IL CATECUMENATO

 

1. La richiesta del Battesimo da parte di chi ha compiuto i 14 anni di età sarà attentamente vagliata dal parroco con apposito colloquio con l'interessato.

2. Per i fanciulli di età inferiore ai 14 anni, si inseriscano i candidati negli itinerari ordinari della catechesi dei fanciulli e dei ragazzi e si introducano nel cammino i riti previsti dal RICA, 306-369.

3. L'ammissione al catecumenato va sottoposta al Vescovo e segnalata al Servizio diocesano al Catecumenato che la trasmetterà ai presbiteri responsabili dei Centri catecumenali e terrà l'elenco degli ammessi al catecumenato.

4. Vengono costituiti nella diocesi due Centri catecumenali: uno per le vicarie di Assisi, Bastia Umbra e S. Maria degli Angeli, e uno per le vicarie di Nocera Umbra, Gualdo Tadino e Sigillo- Fossato di Vico; ogni centro avrà un presbitero responsabile coadiuvato da un religioso e da due laici; i centri garantiranno il rispetto delle indicazioni diocesane riguardanti i tempi, le modalità e i contenuti della catechesi.

5. Viene costituito in diocesi il Servizio diocesano al Catecumenato formato dal direttore dell'Ufficio catechistico, dal direttore dell'Ufficio liturgico e dai due sacerdoti responsabili dei Centri catecumenali affiancati dai religiosi e dai laici che vi lavorano stabilmente.

6. I sacramenti della iniziazione cristiana degli adulti (dopo i 14 anni) devono essere celebrati dal Vescovo o comunque autorizzati da lui.

 

7. Il Catecumenato durerà due anni e mezzo e, seguendo le disposizioni del RICA prevederà:
- il precatecumenato o prima evangelizzazione (cinque mesi);
- il catecumenato - apprendistato della vita cristiana (un anno e mezzo);
- il tempo della purificazione e illuminazione (ultima quaresima prima della celebrazione dei sacramenti) ;

- il tempo della mistagogia (due mesi).

Ad ogni passaggio sono previsti i riti propri (RICA).
Il Libro dei Catecumeni come anche il Libro degli Eletti saranno conservati nell'archivio del Servizio diocesano al Catecumenato, e avranno registrato il nome del catecumeno o dell'eletto, i dati personali e la data di iscrizione o di elezione, il nome del garante, dei catechisti, dei padrini e del celebrante.

8. Per i contenuti catechetici si faccia riferimento alle indicazioni contenute in questo documento che, attingendo dalla Scrittura, dai Padri della Chiesa, dal Catechismo della Chiesa Cattolica e dal Catechismo degli Adulti, offrono un itinerario da seguire.

9. Associazioni, movimenti e comunità religiose richiesti di accompagnare un adulto per i sacramenti dell'iniziazione cristiana, dovranno prendere contatto con il Vescovo e il Servizio diocesano al Catecumenato e attenersi fedelmente alle prescritte norme diocesane.

10. Il Servizio diocesano al Catecumenato si preoccuperà di offrire una preparazione specifica ai catechisti come anche ai padrini.

 

 

Per maggiori informazioni vsitate la sezione Documenti dell'Ufficio Catechistico della Diocesi cliccano qui!!!