Breve storia della Confraternita dell'Annunciazione

 

Correva l'anno 1995 quando, dall'idea di creare un gemellaggio tra la Confraternita dell'Immacolata di Santa Maria degli Angeli e l'omonima Confraternita di Frascati,  padre Alfredo Bucaioni propose di creare un nuovo gruppo tutto femminile a cui venne dato il nome di Confraternita delle Madri Cristiane. Questo primo nucleo, formato da donne di età ed estrazione sociale diversa, del quale padre Alfredo assunze la guida spirituale, aveva come impegno il testimoniare con l'esempio della propria vita una fede vissuta nella famiglia e nel sociale. non senza alcune difficoltà dovute, in parte alla presenza non assidua delle aderenti al gruppo.

Fu padre Francesco de Lazzari, allora parroco, che comprese la necessità di rinnovare lo spirito e gli scopi della Confraternita, proponendo un gruppo fortemente legato alla spiritualita della Basilica di Santa Maria degli Angeli. Questa nuova realtà prese il nome di Confraternità dell'Annunziazione.

Padre Francesco propose il nuovo statuto al Vescovo che lo approvò il 25 marzo 2004, nella solennità dell'Annunciazione del Signore. Venne creato anche un nuovo stendardo della Confraternita, raffigurante l'Annunciazione presente nella Porziuncola e le nuove aderenti al gruppo presero il nome di Sorelle dell'Annunziata.

La presentazione della nuova Confraternità venne fissata per il 18 aprile 2004, domenica dell'Ottava di Pasqua. Durante la santa messa le consorelle prestarono la solenne promessa davanti all'altare e venne benedetto il novo stendardo.

Lo scopo principale della Confraternita dell'Annunciazione è quello di imitare Maria di Nazareth, come modello di vita cristiana, cercando di impegnarsi sempre di più nella conoscenza delle propria fede vissuta in famiglia e nella società.